Ragazza con giacca
Donna

Come vestirsi ad un battesimo

Il battesimo rappresenta spesso il primo evento mondano a cui un bebè è chiamato a partecipare, non di rado nel ruolo di protagonista. Data l’importanza religiosa di cui è investita questa cerimonia e considerato che in qualche modo in questa occasione si manifesta ancora una volta la gioia legata all’arrivo di una nuova creatura nella propria vita, è bene non trascurare nessun dettaglio, a cominciare dall’outfit.

Innanzitutto la data!

Ovviamente la scelta del vostro abito dipenderà in buona parte dal periodo dell’anno in cui la cerimonia avrà luogo. Un battesimo celebrato nei mesi estivi richiede dei capi di abbigliamento confezionati con stoffe molto leggere ed al contempo abbastanza eleganti; sì quindi alla seta (preziosa e raffinata) ed allo chiffon (resistente e delicato). Sebbene nel periodo più caldo la tentazione sia quella di scoprire il corpo, mettetevi l’anima in pace: le scollature profonde e gli orli troppo corti non vanno bene per entrare in chiesa. In entrambi i casi  infatti si rischierebbe un sonoro rimprovero del prete. Non dimenticate mai quindi di abbinare un coprispalle o una stola e di allungare un po’ le gonne.

In caso di un clima un po’ più incerto invece sarà bene dotarsi di qualcosa che possa in qualche modo proteggervi dalle eventuali intemperie: un tailleur o uno spezzato dalla linea elegante e raffinata realizzati in tessuti quali il semplice cotone, o il cotone stretch possono fare al caso vostro (e darvi anche l’occasione di divertirvi ad abbinare ninnoli, gioielli ed accessori). A questo genere di abbigliamento aggiungete un bel cappotto di buona fattura se invece la data del battesimo dovesse cadere in pieno inverno.

E poi l’orario

Chiaramente la scelta dell’outfit può cambiare parecchio anche in relazione all’orario in cui il piccolino verrà battezzato. Le cerimonie mattutine prevedono in genere una linea formale (ma non troppo) e l’impiego di colori non necessariamente scuri. Vada per le tinte sgargianti (se smorzate ad arte) e pastello.

La sera invece è bene, almeno in questa occasione, puntare su toni caldi e luminosi o, in alternativa, su degli intramontabili spezzati.

Mamma, madrina o semplice invitata?

Anche il ruolo ricoperto all’interno della cerimonia è importante per stabilire cosa indossare. Chiaramente la mamma, perennemente impegnata ad accudire il festeggiato, sarà al centro dell’attenzione. Dato che sicuramente sarete delle protagoniste ma altrettanto sicuramente non starete ferme a godervi la festa, il consiglio è quello di puntare su qualcosa di moderatamente elegante che comunque non sia eccessivamente scomodo. E’ preferibile anche pensare alle esigenze del vostro bebè; in caso di allattamento al seno vi conviene optare per qualcosa che vi consenta di svestirvi con discrezione e facilità.

Per le madrine invece è d’obbligo un look sobrio e discreto che metta in risalto i punti forti della silhouette. Un vestitino all’altezza del ginocchio ed una giacca dalla linea elegante vi daranno modo di fare un figurone!

Le invitate infine non dovranno temere di stare troppo sotto i riflettori; sì a qualche particolare estroso e brioso purché abbinato a vestiti sobriamente eleganti e scelti tenendo conto delle regole sin qui esposte.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi