Donna che indossa una pashmina
Donna

Pashmina: cos’è e come va indossata

Quante volte abbiamo sentito nominare la pashmina? È uno dei capi di abbigliamento più diffusi negli ultimi tempi. In realtà, la pashmina ha una storia antica molto affascinante ed è sempre stato molto attraente, soprattutto per le classi più abbienti.

Cosa c’è da sapere sulla pashmina: un must immancabile

Ci stiamo ormai lasciando l’estate alle spalle: settembre è ormai giunto e porta con sé capi morbidi, che ci avvolgono il corpo proteggendolo dal freddo. La pashmina rientra sicuramente nei capi più amati: dopotutto, il collo è molto importante e bisognerebbe evitare di uscire scoperti nei giorni più freddi.

Non bisogna sottovalutare, inoltre, l’enorme allure che comporta indossare un materiale così bello come la pashmina. Questa sciarpa di lana morbida è molto particolare, oltre ad essere estremamente variegata. In commercio, si trovano moltissime stampe e modelli sorprendenti.

Ormai, è diventato un must che non deve mai mancare negli armadi.

Come si ricava la pashmina? Qual è la sua storia e come è diventata così famosa all’interno del mondo della moda? La sua storia comincia molto tempo fa: infatti, parliamo di un materiale poco comune, una lana sottilissima che ci mantiene al caldo e che si ricava solamente dal pelo interno delle capre dell’Himalaya.

Tutti i tipi di pashmina esistenti: quali sono i suoi materiali più comuni?

Conosciamo maggiormente la lana cashmere: la Pashima è una delle sue molteplici varianti. Non ha un costo eccessivo, come il cashmere, ma ha comunque un prezzo. Questo, ovviamente, si deve in base al materiale che scegliamo, alla ricerca dei dettagli e alla rifinitura.

È proprio grazie a questa lana sottilissima che possiamo ricavare beneficio: ci mantiene al caldo e aumenta il fascino dell’outfit.

Come vi abbiamo anticipato prima, questo materiale è conosciuto sin dall’antichità: era un vero e proprio lusso poterselo permettere! Veniva sfoggiato nelle grandi occasioni e dalle persone più ricche.

Oggi, invece, tutti possiamo avere accesso alla pashmina: sicuramente, il paese che si occupa maggiormente di esportare questo genere di sciarpe è l’India, di cui è un vero e proprio simbolo, oltre a rappresentare una fonte economica importantissima.

Le sciarpe più diffuse sono le seguenti:

  • Pashmina in lana sottile;
  • Pashmina in cotone;
  • Pashmina in lino.

Come indossare la pashmina: il look perfetto

La più costosa è sicuramente l’ultima, ma è anche la più elegante. Molti tendono a confondere la pashmina con il più classico foulard: in realtà, il foulard è più corto e anche più facile da indossare.

Dopotutto, è questo il motivo per il quale si tende a preferire la pashmina: essendo molto più lunga, si può avvolgere al collo e lo protegge maggiormente rispetto a un classico foulard. Quest’ultimo, infatti, rientra maggiormente nella moda primaverile, quando la bella stagione è alle porte.

In ultimo, possiamo affermare certamente che non stiamo parlando di un accessorio difficile da abbinare: è perfetto con un look scolastico, ma anche con un outfit più formale, per una grande occasione. Grazie alle sue molteplici stampe e ai materiali, troverete sicuramente la pashmina da abbinare per ogni evento!

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi